• Dario Dee

Felice malinconia


Caro Deeario,

una mattina come altre, 24 ore dalla fine di questo 2016 così sfortunato per i miei idoli della Musica: prima Prince e poi George Michael. Stamattina come sempre scendo giù in metro Libia, con le mie cuffie blu sulle orecchie e Spotify acceso. Ho voglia di ascoltare la mia Whitney Houston.

Parto da I Wanna Dance With Somebody per poi ascoltare altre tracce del suo secondo album "Whitney", amo di quel disco I Know Him So Well in duetto con la mamma Cissy. E ancora How Will I Know, All At Once e Saving All My Love For You dal suo primo album "Whitney Houston" (certo alla casa discografica è mancata la fantasia con i titoli dei suoi primi due dischi).

Mi sono venuti in mente i primi pomeriggi d'infanzia a cantare le sue canzoni, nascosto in cameretta per non farmi ascoltare. Credo di essermi innamorato di lei quando avevo 3 anni, aveva cantato a Sanremo "All At Once". L'ho sempre seguita tra: alti e bassi, virtuosimi e voce spezzata, generosità e fragilità, sorrisi grandi... e le lacrime il giorno della sua morte.

My Love Is Your Love è l'album più black che abbia prodotto, secondo me anche uno dei più belli della musica black e rnb.

50 minuti di ricordi, il sorriso stampato in faccia e gli occhi un po' lucidi. Ho pensato quanto è stata bella la colonna sonora della mia infanzia e dell'adolescenza grazie alla voce di Whitney. Ci hai lasciato troppo presto, probabilmente la tua voce non era più quella di un tempo ma riuscivi ancora ad emozionare quando eri sul palco. Non so dove sei e mi manca tutto quello che avresti potuto ancora dare alla Musica; per fortuna c'è quello che ci hai lasciato, resterà per sempre nelle mie orecchie.

Ah! Non è stata una mattina come altre. Ciao Whitney.

Buona giornata

#whitneyhouston #blog #memories #malinconia

10 visualizzazioni