July 6, 2019

March 29, 2019

Please reload

Post recenti

Cover "Dario è uscito dalla stanza."

November 17, 2018

1/1
Please reload

Post in evidenza

Un altro anno se ne va

January 1, 2018

Caro Deeario,

 

Buon 2018! Premetto: torno a scrivere tra le tue pagine virtuali prendendomi, tra un pensiero e l'altro, pause troppo lunghe. Prometto che cercherò di scrivere più spesso.

La seconda parte del 2017 mi ha riservato mesi un po' complessi che non mi hanno permesso di stare vicino alla mia musica. In parte la promozione del disco "PRISMA" delle True Colors Chorus, in gran parte la scelta di lasciare Roma (dopo 15 anni) e andare a vivere in un piccolo centro del Veneto (piccolo se confrontato a Roma), Bassano del Grappa. Riparto da qui, la mia nuova casa...  Tornerò a Roma solo per lavoro (spesso per fortuna) e per continuare a lavorare con le TCC.  Per la Musica appunto.

 

 

 

Mi  sono  buttato alle spalle tutto quello che in questi anni mi ha portato lontano dai miei sogni e della musica. Forse saranno mesi, anni, difficili da gestire. Voglio che la Musica diventi il mio lavoro, ogni momento della giornata sarà dedicato a lei, affinché possa fare le scelte più giuste, scrivere le note e le parole migliori, studiare nuove tecniche, pensare a nuovi live. Niente mi farà tornare indietro. Forse le cose non andranno precisamente come credo, ma sono certo che se vivrò la mia esistenza come sempre, con positività, allora qualcosa di straordinario la vita mi restituirà. Io penso positivo.

 

E ora che è appena iniziato il 2018 penso... Il 2018 parte non come un qualsiasi anno nuovo. Ma come l'anno in cui più che mai sono focalizzato sulla costruzione del mio futuro. Il percorso del nuovo mio album solista, il secondo, sarà un'altra esperienza nuova che porta in sé due anni di cose vissute e il presente che sto vivendo. L'augurio che mi faccio: è di non cadere negli errori commessi in passato (magari di farne altri ma non gli stessi!); non parlo solo della musica ma di tutta la mia esistenza. Perché festeggiare l'arrivo di un nuovo anno se poi continuiamo a commettere gli stessi errori? E' inutile festeggiare, sparare fuochi d'artificio ed essere felici per l'arrivo del nuovo anno, se poi l'unica cosa che ci buttiamo alle spalle, sono solo le bottiglie di prosecco (champagne per chi ha più soldi da spendere). Lasciamo nel 2017 le bruttezze che abbiamo voluto e non voluto, partendo da noi e non accusando sempre gli altri di fare male. Lasciamo nel 2017: la cattiveria, Il pettegolezzo, il sessismo, il razzismo, l'omofobia, la voglia di non fare, il bigottismo, la scelta di negare la libertà all'altro, la polemica, il bullismo, il cyberbullismo, la superficialità. Non continuiamo a commettere sempre le stesse cazzate, please ♥️

 

Torno alle mie flessioni. Dall'inizio del nuovo anno ho ripreso a prendermi cura del mio corpo. Da anni l'ho dimenticato! Ovviamente dopo avere fatto una corsa dell'isolato e ascoltato in cuffia tutti i brani più ascoltati su Spotify. Quest'anno va così...

 

Buon *1918* a te (cit. Patty Pravo) e buona giornata

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici