July 6, 2019

March 29, 2019

Please reload

Post recenti

Cover "Dario è uscito dalla stanza."

November 17, 2018

1/1
Please reload

Post in evidenza

Sparisco dal WEB...

February 2, 2018

Caro Deeario,

 

in queste settimane ne sono successe di cose. E alcuni già su Facebook avranno letto alcuni miei stati.

Andiamo per ordine temporale! Il 29 Gennaio mentre viaggiavo in treno verso il mio solito "su e giù" settimanale con Roma, ho scritto quanto segue:

 

 

Riguardo alla musica fino ad oggi pubblicata ti posso dire (unica cosa che so) è che presto verrà ricollocata al suo posto. Non so se nel mentre ci sarà un vuoto o una doppia presenza in rete. Con certezza non si saprà nulla fino a che non arriverà il giorno fatidico! Povero me. Devo scusarmi con tutti per il casino ma per una volta, il casino non l'ho fatto io (: ma Sounday Music (che malgrado avesse dichiarato la messa in liquidazione della società, ha continuato ad intascare i soldi di chi si è affidato ai loro servizi nei mesi di Novembre e Dicembre 2017). Comunque bisogna aspettare la fine della seconda settimana di Febbraio e avere pazienza.

 

Riguardo alle affermazioni che ho fatto nello stato di Facebook in merito a: Discografia, Stato e Pubblico...

Ehehe dura approfondire senza scrivere un poema epico!

 

Discografia: è vero esiste una crisi del mercato discografico. Oggi la vendita dei supporti fisici è crollata e le case discografiche hanno visto o meglio non hanno più visto le casse piene. Credo che un processo di ristrutturazione delle aziende sia partito così da adeguare le strutture all'era digitale (che non credo sia solo di passaggio). Spero che un giorno tornino a credere non solo nei progetti facili ma anche nel supportare l'idea che esiste un mercato sicuramente più piccolo, ma che ha voglia di ascoltare qualcosa di più stimolante che il solito ritornello. Di fatto oggi si può essere artisti e avere una certa fortuna anche senza contratto discografico. Dall'altra parte se ci fosse una casa discografica a crederci, potrebbe essere più semplice per tutti (potrebbe).

Stato: la Musica nel sistema scolastico italiano è inesistente come l'Arte in generale. La Storia della Musica è scomparsa e lo studio della Musica è circoscritto alla Scuola Media Inferiore (un'ora a settimana?). Poi esistono i Licei Musicali, l'Università della Musica (ex Conservatorio), le scuole private e le accademie private. Tutto però è basato sulla scelta. In un paese in cui lo Stato tassa il libro in un modo (IVA al 4%) e il cd in un altro (IVA al 20%). In uno Stato che non tutela il musicista in quanto lavoratore. In un Stato che per la Cultura fa poco e niente. Eppure abbiamo un patrimonio musicale inestimabile. Eppure gli studi scientifici sostengono che la Musica fa bene.

Pubblico: se lo Stato non tutela il musicista come lavoratore come possiamo pensare che il cittadino riconosca nel musicista un lavoratore? Ovviamente non parlo dei pubblico generalizzando ma di una parte. A quanti sarà capitato di ascoltare la domanda "Ma oltre a fare Musica che lavoro fai?".

Poi esiste quel pubblico pronto a pagare caro qualsiasi cosa in Italia, ma se gli parli di acquistare un cd si chiede il perché visto l'esistenza della pirateria. E se gli fai notare che esistono gli abbonamenti ai servizi streaming, (che tanto fanno risparmiare, generalmente costano 9€ al mese, e ti danno la possibilità di ascoltare tutta la musica che vuoi, presente e passata, senza alcuna limitazione di GIGA o tempo), ti rispondono che preferiscono mangiare una pizza in più al mese.

Tutti liberi di fare le scelte che vogliamo, però poi non ci lamentiamo se le uniche cose che ci fanno ascoltare in giro sono "L'esercito del selfie" o "Despacito".

 

Spero di non offendere nessuno. Sarei stato ipocrita nel nascondere la delusione nei confronti di questi tre protagonisti importantissimi per la vita di un musicista/cantautore/artista.

Di fatto come sai, non c'è delusione alcuna a fermarmi. Presto arriverà una nuova mia produzione.

 

Buonanotte

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici